il parere di: Dove

[..] l’ultima tappa del tour è il Café Quinson a Morgex, storico locale acquistato dalla famiglia omonima ai primi del Novecento e gestito oggi dalle nipoti Elena e Anna assieme allo chef Agostino Buillas: passione e competenza nella ricerca degli ingredienti, ricette creative e intelligenti e appropriati accostamenti di sapori sono riassunti nei tre menu guidati e nella carta, per offrire i sapori della tradizione in chiave viva e rinnovata.

il parere di: Il Giorno

Commovente.

Non ci sono altri termini per definire questo superbo 'Cafè Quinson Vieux Bistrot' (chiuso il mercoledì) che apre le porte sulla piazzetta di Morgex. Arrivando in questo locale, si ha l’impressione di entrare in una casetta delle fiabe. Ad attendervi, una saletta avvolta nella pietra nuda e dal legno antico. Pochi tavolini ben distanziati e apparecchiati di tutto punto, che ospitano una ventina di clienti. 

il parere di: La Vallée

Vieux Bistrot di Morgex, antico locale arredato con gusto e dotato di tipica e ricchissima cantina, si è svolto l’incontro della Delegazione di Aosta dell’Accademia Italiana della Cucina per la Cena Ecumenica dedicata ai ‘formaggi in cucina e loro abbinamento coi vini’.

il parere di: La Stampa

Quando una cucina è un altro pianeta. Quando l’amore per i prodotti del territorio è portato all’esasperazione, quando anche i tuoi figli si accorgono che in quella tavola stanno passando i racconti.

il parere di: In Viaggio

La cucina valdostana era molto povera e pesante”, spiega Agostino Buillas, ristoratore al Café Quinson di Morgex. Vi si faceva largo impiego di burro, formaggio, ma soprattutto di carne di maiale.

il parere di: Civiltà della Tavola

Le vivande servite: aperitivo in cantina: Blanc de Morgex e de La Salle con bocconcini di fontina d’alpeggio; sformato di pere di Saint Pierre con piccola fonduta di toma grassa di alpeggio; brossa di Saint Nicolas con la polenta integrale di Donnas macinata a pietra; ravioli di pasta all’uovo farciti al momento di “seiras” ai latti caprino e vaccino serviti al burro di panna e alla santoreggia; assiette di 9 formaggi valdostani con caprini e vaccini di stagionatura diversa; reblec di latte vaccino della “Vaccherie” di Morgex con coulis di sambuco del Villair.